Medicina Anti-Aging

Dalla MEDICINA della MALATTIA alla MEDICINA della SALUTE

I più recenti studi dimostrano che l‘Invecchiamento è Condizionabile e la manifestazione di patologie croniche o degenerative può essere evitata o molto ritardata se si attuano il prima possibile tutte le strategie in grado di farci esprimere i geni della salute, tenendo silenti quelli che potrebbero farci ammalare.

Trattandosi di un approccio multidisciplinare, la Dott.ssa Bartolozzi si avvale della collaborazione di medici specialisti o terapeuti di fiducia.

PERCORSO A SCOPO PREVENTIVO

Questo approccio multidisciplinare, specifico della Medicina Anti-Aging, può essere utile a chi non ha sviluppato patologie ma desidera mantenersi in salute il più a lungo possibile. Seguendo questo percorso può infatti:

  • Conoscere la propria età biologica
  • Evitare fattori di rischio verso patologie degenerative
  • Prevenire i danni ossidativi cellulari (ovvero da radicali liberi)
  • Migliorare il rendimento psico-fisico
  • Ottimizzare le funzioni cognitive
  • Prevenire patologie neuro-degenerative (Alzheimer, Parkinson, demenze)
  • Rigenerare organi, apparati e sistemi: cuore, reni, fegato, sistema nervoso, ecc…
  • Ottimizzare il rendimento cardio-vascolare con prevenzione delle patologie correlate
  • Potenziare il sistema immunitario
  • Migliorare le funzioni disintossicanti ed emuntorie
  • Ottimizzare i livelli ormonali e le funzioni endocrine
  • Sostenere il delicato passaggio della menopausa e andropausa
  • Mantenere o incrementare la forma sessuale
  • Migliorare la qualità del riposo notturno
  • Riequilibrare il rapporto tra massa grassa e massa magra
  • Ottimizzare le funzioni gastro-intestinali (digestione, assorbimento, evacuazione)
  • Migliorare la idratazione e texture cutanea
  • Proteggere le ossa dai processi di osteoporosi
  • Ritrovare Benessere e Bellessere

PERCORSO A SCOPO TERAPEUTICO

Nel caso il paziente sia già affetto da patologie degenerative, è possibile supportarlo con integratori, nutrienti, rimedi omeopatici e consigli sullo stile di vita, che ne rallentino la progressione, gli allevino eventuali effetti collaterali da farmaci e gli permettano un miglioramento della qualità della vita.

Ecco alcune delle patologie che potrebbero trarre giovamento da un approccio medico di questo tipo, ove possibile come unico tipo di intervento, altrimenti come strategia terapeutica adiuvante o di sostegno a terapie farmacologiche già in atto e non sostituibili:

  • SOVRAPPESO, OBESITA’
  • OSTEOPENIA o OSTEOPOROSI
  • DIABETE, SINDROME METABOLICA, DISINSULINISMO
  • DISLIPIDEMIE (colesterolo o trigliceridi alti), IPERURICEMIA, GOTTA
  • PATOLOGIE CARDIO-VASCOLARI (ipertensione, tachicardia, arteriopatie ostruttive..)
  • PATOLOGIE AUTOIMMUNI (artrite reumatoide, S. Sjogren, psoriasi, fibromialgia)
  • PATOLOGIE INFIAMMATORIE DERMATOLOGICHE, MUSCOLARI , OSTEO-ARTICOLARI
  • IMMUNODEPRESSIONE, FACILITA’ AD AMMALARSI
  • PATOGIE RESPIRATORIE acute e croniche
  • PATOLOGIE NEURODEGENERATIVE (SLA, Sclerosi Multipla, Parkinson)
  • DEFICIT COGNITIVI (memoria, attenzione, concentrazione)
  • PREVENZIONE DEMENZE SENILI e ALZHEIMER
  • PATOLOGIE TUMORALI: supporto alle terapie convenzionali e prevenzione recidive
  • DISTURBI ORMONALI (menopausa, alterazioni del ciclo, endometriosi…)
  • IPO-IPER TIROIDISMO
  • DISTURBI DEL SONNO E DELL’UMORE (ansia, depressione, ADHD)
  • PROBLEMI DIGESTIVI (gastrite, reflusso gastro-esofageo, celiachia)
  • STITICHEZZA, COLITE, COLON IRRITABILE
  • PATOLOGIE INFIAMMATORIE CRONICHE INTESTINALI (C.U., Morbo Crhonn)
  • ALLERGIE e INTOLLERANZE ALIMENTARI
  • EMICRANIA e CEFALEA
  • DERMATITI, ACNE e altre problematiche cutane.